Riconosci la violenza

RICONOSCI LA VIOLENZA:

COME SI MANIFESTA

I maltrattamenti contro le donne hanno luogo quasi sempre all’interno delle mura domestiche e gli aggressori più probabili sono il partner, un ex partner o altri uomini conosciuti. La violenza si presenta in varie forme non sempre facilmente identificabili: i maltrattamenti non sono solo fisici o sessuali, ma anche psicologici ed economici.

Le differenti forme di violenza:

VIOLENZA FISICA


É ogni forma di aggressione o minaccia contro il corpo di una donna

  • Spintonare, costringere nei movimenti, sovrastare fisicamente;
  • Sputare contro la persona, tirare i capelli;
  • Dare calci, picchiare a mani nude;
  • Aggredire con armi;
  • Bruciare con sigarette, bruciare con acido;
  • Privare di cure mediche, privare del sonno, privare del cibo;
  • Sequestrare, impedire di uscire;
  • Tentare di strangolare o soffocare;
  • Uccidere;

VIOLENZA PSICOLOGICA


É ogni mancanza di rispetto che offende e mortifica la dignità di una donna, che ne mina la fiducia personale, che ne limita le potenzialità, che la isola e la esclude

  • Umiliazioni ripetute con le parole o con i fatti;
  • Paragoni insistenti con altre donne;
  • Denigrazioni ripetute sull’aspetto, il carattere, il modo di fare della persona;
  • Controllo eccessivo in nome della gelosia;
  • Minacce rivolte ai figli, ai suoi cari, agli animali domestici;…

VIOLENZA ECONOMICA


É ogni forma di controllo sull’autonomia economica di una donna

  • Sottrazione di documenti;
  • Impedimento al lavoro;
  • Obbligo a svolgere attività che non desidera;
  • Mancata corresponsione assegno famigliare;
  • Esclusione dalla gestione dell’economia famigliare;
  • Controllo maniacale delle spese;
  • Obbligo firma dimissioni in bianco;

STALKING · ATTI PERSECUTORI


É ogni forma di comportamento assillante non gradito dalla donna e anzi percepito da quest’ultima come in grado di suscitare preoccupazione, timore, ansia per sé o per i suoi cari

  • Ripetute e insistenti comunicazioni scritte non desiderate (sms, lettere, scritte su muri o strada, email);
  • Appostamenti,
  • Inseguimenti;
  • Invio regali non graditi;
  • Telefonate moleste (anonime, con insulti);
  • Telefonate oscene;

VIOLENZA SESSUALE


É ogni forma di coinvolgimento in attività sessuali senza il consenso della donna

  • Costrizione a rapporti sessuali non desiderati, fuori o dentro la coppia (stupro);
  • Imposizione di pratiche sessuali non gradite;
  • Mutilazioni genitali;
  • Umiliazioni e brutalizzazioni durante la sessualità;
  • Obbligo di ripetere scene pornografiche;
  • Essere prestata ad un amico per prestazioni sessuali;
  • Obbligo allo scambio di coppia;
  • Obbligo alla prostituzione;
  • Matrimoni combinati;

AMATI

SE LUI É VIOLENTO NON TI AMA, AMATI TU! 

Uscire dalla violenza si può

COSA FARE

SE SEI STATA VITTIMA DI VIOLENZA… PUÒ ESSERTI SUCCESSO DI:

 

  • pensare di aver sbagliato tu qualcosa e che sia giustificabile chi ha abusato di te

     

  • pensare di essere l’unica a trovarti in questa situazione e di non aver via d’uscita

     

  • vergognarti per quanto accaduto, della situazione che sei costretta a vivere

     

  • sentirti sola…

     

DEVI SAPERE CHE:

 

  • La violenza è un crimine. La colpa non è di chi la subisce ma di chi la esercita!

  • La strada da percorrere per uscire dalla violenza può non essere facile, ma assolutamente possibile

  • Non hai nulla di cui vergognarti

  • un uomo violento può mettere in pericolo la tua vita, oltre a creare traumi a livello emotivo, relazionale, psicologico a te e ai tuoi figli

  • Parlarne con qualcuno, specie se competente, è fondamentale

  • Insieme è più facile e attraverso persone competenti e sensibili puoi trovare soluzioni più adatte alla tua situazione

Affidati con fiducia al Centro Antiviolenza LA METÀ DI NIENTE” di Lodi dove professioniste esperte sapranno accoglierti, consigliarti, orientarti, tutelarti, proteggerti e accompagnarti durante tutti i passi necessari a uscire dalla situazione di violenza e ritrovare la tua autonomia.

 

Oppure contatta il Centro Antiviolenza più vicino a te consultando la mappa online  o chiamando il NUMERO NAZIONALE GRATUITO 1522 (attivo 24h su 24)

 

TUTTI I  SERVIZI SONO GRATUITI E GARANTISCONO IL MASSIMO ANONIMATO

Se hai appena subito violenza, ti hanno minacciata e ti senti in pericolo chiama il 112 · NUMERO UNICO EMERGENZA · per contattare Polizia · Carabinieri

Trova il Centro Antiviolenza più vicino a te 

SE NON SEI VITTIMA PERÒ

TI É SUCCESSO DI

  • ASSISTERE ad un episodio di violenza di qualsiasi genere

  • ASCOLTARE o ricevere confidenze su violenze subite

  • INTUIRE qualcosa, cogliere segnali ripetuti di maltrattamento

  • VEDERE segnali sul corpo di una donna che ti ha raccontato di aver avuto incidente e magari non si fa più sentire…

RICORDA CHE É IMPORTANTE:

  • Non sottovalutare mai queste situazioni e manifestare disponibilità all’ascolto della persona senza mai giudicarla

  • Garantirle massima discrezione e riservatezza

  • Non imporle tue soluzioni e non spingerla a decisioni affrettate ma rispettare i suoi tempi e restarle vicino

  • Contattare, da parte tua, il Centro AntiviolenzaLA METÀ DI NIENTE” di Lodi per sapere quali siano i passi da compiere per poterla aiutare in questa prima fase

  • Fornirle i riferimenti utili per mettersi in contatto con il Centro AntiviolenzaLA METÀ DI NIENTE” di Lodi

La violenza contro le donne è un REATO
HAI IL DIRITTO DI DIFENDERTI
Progetto “AMATI! La Rete Territoriale Antiviolenza di Lodi – contro la violenza sulle donne” realizzato nell’ambito dell’accordo di collaborazione sottoscritto con la Regione Lombardia per l’attivazione di servizi e iniziative finalizzate al contrasto e alla prevenzione della violenza sulle donne e alla protezione delle vittime di violenza (l.r. 11/2012)